15 Luglio 2019 fzoccheddu

BENEFICI ED EFFETTI DANNOSI DELLE PEDANE VIBRANTI

Prima di tutto partiamo dalla spiegazione di ciò che è una vibrazione.
Una vibrazione è un’oscillazione di alta frequenza permanente, smorzata, forzata o libera, propagata in un sistema fisico quale una massa o corpo attraverso onde trasversali o longitudinali. Da ciò si deduce che tutti noi siamo soggetti esposti a tale fenomeno della fisica durante la quotidianità subendole da mezzi di trasporto oppure producendole parlando o correndo ecc. ecc.
Quindi una vibrazione che non si disperde, detta libera, permette l’osservazione delle oscillazioni in modo periodico e regolare. L’ampiezza ed il periodo creano una frequenza ciclica misurata in Hertz.

Le pedane vibranti commercializzate con fine dimagrante o rassodante, attuano una vibrazione regolare meccanica individuate dagli Hz appunto.
Quando il nostro corpo viene esposto a queste vibrazioni, replica con processi di adattamento rispetto alle oscillazioni subite ripetutamente comportando non sempre dei benefici a livello organico .

Nonostante siano note le affermazioni e promesse in termini di risultati connessi all’utilizzo di tale strumento da parte dei venditori, non vi è ad oggi un unico studio scientifico certo sulle potenzialità benefiche; tuttavia ci possiamo basare sulla serie di studi specifici effettuati in passato o teorie ipotetiche di medici esperti e scienziati .

Ad esempio uno studio sulla risposta ormonale endocrina relativamente alle vibrazioni costanti delle pedane a frequenze basse e medie, afferma la riduzione del cortisolo mentre frequenze vicine ai 30 Hz ne aumentano la produzione; in ogni caso le segnalazioni di lievi aumenti di testosterone riscontrati non possono attuare il dimagrimento o incrementare il metabolismo energetico .

Un altro studio afferma che le vibrazioni applicate ai muscoli degli arti inferiori della durata di un minuto e mezzo verso i 26 Hz ripetute diverse volte al giorno, ne aumentano la forza esplosiva . Queste vibrazioni causano delle contrazioni eccentriche e concentriche coinvolgendo tutte le tipologie di fibre muscolari aumentandone così la capacità di trasmissione neurale migliorando la coordinazione e inibendo la muscolatura antagonista.
Miglioramenti della mobilità articolare si ricercano con frequenze di 18 Hz circa, in quanto potrebbero agevolare l’allungamento muscolo tendineo.

Queste stime di benefici risulteranno transitori per i soggetti non sportivi o comunque per chi non praticasse attività fisica costante .

Le accelerazioni a cui il soggetto è sottoposto con le vibrazioni possono influire positivamente nella prevenzione della demineralizzazione ossea proponendosi come allenamento efficace contro l’osteoporosi, in quanto compressioni repentine muscolari agiscono a favore della densità ossea.

Quindi plausibile come intervento allenante moderato in soggetti anziani, valide poi per la circolazione periferica e contro ipotonia muscolare.

Esiste la possibilità di rischi come le vibrazioni sussultorie possano creare danni alla zona cerebrale per effetto risonante in quanto trasmesse sino al capo. Da escludere l’utilizzo per i soggetti operati o con problemi alla retina. Un altra teoria inoltre, ipotizza che a soggetti che presentano tumore al sistema muscoloscheletrico, le vibrazioni possano amplificare la circolazione di cellule intaccate dalla malattia .

Detto ciò, potete constatare che l’utilizzo dello strumento in ambito sportivo può essere condotto per finalità riabilitative o di prevenzione ma in nessun modo per processi dimagranti o ipertrofici tanto che mai avvallate da studi scientifici credibili .

Io stesso ho venduto e dispongo tuttora della possibilità di vendere pedane vibranti, quindi questo articolo intende chiarire con trasparenza quello che la scienza dispone sul tema dei benefici sportivi dello strumento stesso, e non attaccare fornitori o rivenditori; fermo restando che lo strumento debba essere professionale e non di scarsa qualità .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *